LA SENTENZA

Sette anni a don Scarano: confiscato il suo tesoro

Riciclaggio, 3 anni e mezzo alla commercialista Cascone. Assolti gli altri imputati

SALERNO - Monsignor Nunzio Scarano, il sacerdote che è stato impiegato presso il Vaticano, all’Istituto per le opere religiose, riciclò ingenti somme di denaro riconducibili alla famiglia degli armatori D’Amico. Lo dice adesso una sentenza, quella emessa ieri dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno, presidente il giudice Paolo Valiante. Il prelato salernitano, noto per le sue abilità nel campo finanziario, difeso dagli avvocati Silverio Sica e Francesco Caroleo Grimaldi, è stato condannato a sette anni di reclusione. E non solo. Il Tribunale ha disposto anche la pena accessoria della confisca di beni e denaro depositato su conti correnti, fino alla somma di 2,4 milioni di euro.

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI