La vettura guidata da Cecere è andata completamente distrutta

LO SCHIANTO

Scontro sulla Fondovalle, muore cameriere di Valva

Nell’incidente nel tratto tra Contursi Terme e Oliveto Citra ha perso la vita il 37enne Erminio Cecere

Incidente mortale sulla statale Fondo Valle Sele in cui ha perso la vita un automobilista e altre due donne sono rimaste ferite. Erano da poco passate le 19 quando per cause ancora in corso di accertamento da parte degli inquirenti, una Fiat Panda e una Citroen C3, si sono scontrate in un violento impatto. L’incidente è avvenuto al chilometro 4+500 della strada statale 691 Fondo Valle Sele, nel tratto Contursi Terme - Oliveto Citra. Terribile l’impatto tra la Panda guidata da un automobilista di 37 anni, Erminio Cecere , residente a Valva, e l’altra vettura, alla cui guida vi era una dottoressa di 54 anni, residente a L’Aquila, che stava viaggiando con la sorella. Le condizioni dei tre occupanti delle vetture sono apparse gravi sin da subito. A lanciare l’allarme al 118, sono stati gli automobilisti che stavano transitando sulla Statale. Immediato l’arrivo sul posto delle ambulanze del 118, dei vigili del fuoco del distaccamento di Eboli, dei carabinieri diretti dal capitano Luca Geminale , del soccorso stradale di Silvano Carbone e del personale Anas. Gravemente ferite, le due donne sono state trasportate presso gli ospedali “Maria Santissima Addolorata” di Eboli e il “San Francesco d’Assisi” di Oliveto Citra dove restano tuttora ricoverate. Non c’è stato nulla da fare invece, per il conducente della Panda, il 37enne di Valva, Erminio Cecere, che è deceduto sul colpo. Ci sono volute quasi due ore di lavoro da parte dei Vigili del Fuoco infatti, per estrarre il corpo del 37enne, rimasto incastrato in un groviglio di lamiere. Inutile ogni tentativo di rianimare il giovane, da parte del medico del 118 che non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Figlio di operai originari di Valva, Erminio era nato in Germania. Trasferitosi da ragazzo nella Valle del Sele dove ha frequentato le scuole elementari e medie, all’età di 18anni Emilio era ritornato in Germania dove lavorava come cameriere, facendo successivamente, rientro a Valva dove viveva con la sorella e la madre. In Italia infatti, il 37enne lavorava come cameriere presso vari ristoranti della Valle del Sele e di Agropoli. Sotto shock, gli abitanti di Valva quando hanno appreso la tragica notizia. «Non riesco a credere che sia morto - racconta in lacrime un amico di Erminio, Carmine – Erminio era un ragazzo sempre solare e sorridente, l’amico di tutti insomma. Io ed Erminio siamo cresciuti insieme e abbiamo frequentato la stessa scuola. Suo padre è morto in giovane età e lui viveva con la sorella e la madre. Erminio resterà per sempre nel cuore di tutti».

Mariateresa Conte

©RIPRODUZIONE RISERVATA