IL CASO

San Marzano sul Sarno, botte alla sua ex, nei guai

Pugni e schiaffi alla donna colpevole solo di averlo lasciato

SAN MARZANO SUL SARNO - Botte da orbi alla compagna, che lo aveva lasciato per poi diventare vittima della sua follia: ora un 26enne di San Marzano sul Sarno dovrà comparire davanti al giudice, raggiunto dalla richiesta di rinvio a giudizio per aver sottoposto la ex fidanzata a intimidazioni, molestie e lesioni, fino a terrorizzarla. Dopo la decisione di lasciarlo, l’imputato aveva lanciato la sua minaccia. Le parole, violente e offensive, si accompagnavano ad offese messe in chiaro senza giri di parole, legate ad una gelosia insostenibile che portava all’estremo i comportamenti dell’uomo. In particolare, agli atti raccolti dalla Procura di Nocera Inferiore, raccolti dai carabinieri e riscontrati con tanto di documentazione, è ricostruito un episodio di maltrattamenti, con l’aggressione consumata in particolare a pugni e schiaffi, fino a procurare alla ragazza cinque giorni di prognosi refertati all’ospedale di Sarno, con la visita al Pronto soccorso dopo l’episodio nel febbraio 2019. Ora il ragazzo dovrà spiegare la sua condotta violenta, oltre al possesso di una pistola calibro otto a salve senza tappo rosso e un tirapugni.

(atg)