IL FATTO

Salerno, riecco i chioschetti sulle spiagge libere

Il Comune pronto al bando-bis dopo l’esperimento in chiaroscuro dello scorso anno

SALERNO - Sulla carta e stando alle dichiarazioni dell’amministrazione comunale, quello della scorsa estate sarebbe dovuto essere un esperimento - terminato in chiaroscuro - da replicare solo dopo una profonda correzione. Invece anche per la stagione balneare 2022 almeno cinque spiagge libere saranno date in gestione ai privati che riceveranno dal Comune i chioschi, i bagni chimici e un gruppo elettrogeno per offrire il servizio di noleggio delle attrezzature per la spiaggia (ombrelloni, sedie e sdraio) e la vendita di cibi non confezionati.

Salvo aggiunte, le spiagge libere su cui i privati potranno offrire questi servizi sono la porzione di arenile compresa tra lo stabilimento balneare Conchiglia fino all’ex Ostello della Gioventù; la spiaggia tra l’area utilizzata a parcheggio dopo il Polo Nautico e lo stabilimento balneare Colombo, l’arenile tra gli stabilimenti balneari Nuovo Mercatello e Lido; la spiaggia che si trova tra gli stabilimenti balneari Lido e Miramare e quello tra lo stabilimento balneare Arenella e il cantiere Motonautica Mercatello.

Eleonora Tedesco

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI