IL CASO

Salerno, ladri d'auto bloccati dalla Polizia

Erano in possesso di centraline e chiavi per eludere anche i più complessi antifurto

Salerno – Ladri d’auto bloccati dalla Polizia. Gli agenti della Questura di Salerno hanno notato degli individui che si aggiravano a piedi in via Torrione con fare sospetto. Gli operatori hanno quindi deciso di procedere con dei controlli identificandoli come C. A. di 48 anni e D. A. di 33 anni, entrambi provenienti dalla provincia di Napoli ed entrambi già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. I fermati sono stati trovati in possesso di una chiave obd (utilizzata per la diagnostica delle auto) e che, unitamente ad una centralina elettronica esterna, consente l’avviamento di autovetture, bypassando i sistemi di sicurezza, nonché alcune chiavi di autovetture di varie marche, un cilindro metallico per forzare bloccasterzo o l’antifurto Blockshaft.

Gli agenti hanno inoltre individuato la vettura sulla quale i due avevano raggiunto Salerno, al cui interno sono stati scovati altri strumenti per forzare vetture: cacciavite, tenaglie, chiavi combinate e similari, nonché di una centralina elettronica per autovettura. I due, inoltre, sono stati trovati in possesso anche di alcuni telefoni cellulari tra i quali uno di ridottissime dimensioni, facilmente occultabile. I fermati sono stati accompagnati presso l’Ufficio Prevenzione Generale della Questura e deferiti per ricettazione, possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e muniti di foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Salerno, per la durata di anni tre.