IL DRAMMA DI PASQUETTA

Salerno, la lite in via Leucosia poi i fendenti al cuore: «Mi devi 20mila euro»

In un video gli attimi precedenti al ferimento di Emilia David. La donna salvata in Cardiochirurgia

SALERNO - L'ha scoperta in via Leucosia, in compagnia di un altro uomo ed è scattata la violenta scenata di gelosia. Un video ritrae quanto accaduto poco prima dell’accoltellamento in cui è rimasta gravemente ferita la 38enne rumena Emilia David; a colpirla il 64enne Giuseppe Ingenito, infermiere del blocco operatorio di Ginecologia dell’ospedale “Ruggi”. Un passante ha filmato la lite dove si vede Ingenito strattonare una donna e gridarle frasi incomprensibili, tranne in un punto dove si sente distintamente dire: “20mila euro...”. E poco dopo: “E dice pure che non è vero...”. Il litigio è avvenuto alla presenza di un uomo che cerca di dividere i due. Tutta la scena viene filmata da un passante. Un video può chiarire tutta la vicenda che ha sconvolto la zona orientale. Ingenito avrebbe intrattenuto per cinque anni una relazione con Emilia: e alla vista dell’altro uomo è scoppiata la rabbia. Secondo alcune voci, l'infermiere, residente a Prepezzano di Giffoni Sei Casali, sposato con tre figli, avrebbe anche contribuito alle spese di sostentamento della donna che abitava ad Ostaglio. La rumena, madre di due figli, invece, riteneva conclusa la relazione. Secondo quanto avrebbe riferito agli inquirenti l’anziano infermiere originario di Pontecagnano, il suo incontro con la 38enne sarebbe stato casuale, mentre stava andando in un terreno di sua proprietà, e il coltello di 35 centimetri usato poi per colpirla lo avrebbe avuto per eseguire lavori agricoli. Un incontro non voluto, quindi, pur essendo avvenuto nei pressi del locale dove la donna lavorava regolarmente.

Salvatore De Napoli