IL CASO

Salerno, guardie armate per difendere i cimiteri

Il Comune assolda per tre mesi i vigilantes in attesa di completare il sistema di videosorveglianza

SALERNO - A partire da questa notte il Cimitero di Salerno sarà sorvegliato con un servizio di vigilanza privata armata. Gli addetti alla sicurezza presidieranno tutto il perimetro dell’area cimiteriale e saranno operativi, tutti i giorni - compresi i festivi - dalle 20.30 alle 5.30, con stazionamento dinamico ad ogni ingresso. Il servizio di vigilanza armata durerà per tre mesi, il tempo stimato per l’istallazione di 8 nuove telecamere che si aggiungono alle 7 già presenti, garantendo una copertura praticamente completa di tutta l’area. Il servizio è stato affidato dall'Amministrazione - con il parere favorevole del direttore del Cimitero, Filomeno Di Popolo che è anche responsabile del procedimento e direttore esecutivo - alla Società Europolice srl con sede a Castel San Giorgio. Il costo complessivo, al netto del ribasso del 10% proposto dalla società, è di 10.376 euro. La compagnia di vigilanza, iscritta all’Albo del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA) - così come previsto dalla legge - è stata invitata a presentare un’offerta economica che è stata considerata congrua, quindi il servizio è stato assegnato direttamente dalla Stazione Appaltante come consentito in caso di gare per servizi e forniture con importo inferiore ai 40mila euro. La società è inserita anche nella cosiddetta “White List” della Prefettura di Salerno.

Eleonora Tedesco