IL CASO

Salerno, coppia beffata dalla burocrazia: tagliati dal Consorzio di Bacino

Con il passaggio di cantiere della discarica casertana di Maruzzella sono risultati in eccedenza

SALERNO - Un futuro messo a rischio nonostante la delicata situazione familiare. Non un bel “regalo di compleanno” per la piccola Azzurra, figlia di Cristian Cuomo e Veronica Mottola, operai del Consorzio di Bacino Salerno 2 in precedenza attivi presso il cantiere di San Tammaro e diventati il simbolo dell’emergenza occupazionale che attanaglia il settore dei rifiuti. Nello specifico, ad entrambi è stata recapitata una lettera in cui si annuncia la messa in disponibilità del personale eccedente, per via del passaggio di cantiere del personale della discarica Maruzzella III alla società provinciale Gisec Spa di Caserta. Un vero e proprio dramma per la coppia salernitana: la donna è in astensione obbligatoria, avendo da poco partorito la loro bambina, mentre l’uomo, in aspettativa retribuita, accudisce il padre gravemente malato. «Nel corso del tempo le vicende del Consorzio di Bacino Salerno 2 si sono evolute in maniera negativa, soprattutto con i passaggi di cantiere, ma quello che è successo a me e mia moglie è eclatante - ha raccontato il salernitano Cristian Cuomo -. Siamo entrambi lavoratori del Corisa 2 che prestavano servizio a Caserta. Voglio precisare che siamo gli unici salernitani nel cantiere. Svolgiamo questo lavoro da circa dieci anni. Nel momento in cui dovevamo firmare la proposta di contratto, la società incaricata di rilevare i lavoratori ha sollevato problematiche legate soltanto a noi due. Hanno comunicato al Consorzio che non possono prenderci in carico in quanto, secondo la loro interpretazione della normativa, saremmo dovuti rimanere in capo al Consorzio fino al termine dell’aspettativa. In questo modo l’Ente ci ha messi in disponibilità dopo pochi giorni senza alcun tipo di trattativa. Ora a tutti gli effetti i nostri colleghi lavorano con la nuova società, mentre noi dobbiamo sobbarcarci questa situazione paradossale, pur avendo maturato i diritti per il passaggio».

Francesco Ienco

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI