DIOCESI & VELENI

Salerno, arriva Bellandi e in Curia volano i corvi

Lettere al Vaticano contro la nomina a vescovo di don Gerardo Albano

SALERNO - Il ritorno dei corvi nella Curia di Salerno: lettere anonime ma alcune anche firmate sono state inviate in Vaticano non solo per contrastare la possibile nomina a vescovo di Gerardo Albano, attuale rettore del Seminario Metropolitano. Non raccolto, o solo in parte messo in pratica, l’invito dell’arcivescovo uscente Luigi Moretti nel suo saluto al clero dello scorso maggio «ad evitare in futuro divisioni nella chiesa salernitana che ho trovato quando sono giunto». E nemmeno sembrano aver sortito effetto le parole del suo successore Andrea Bellandi, che si insedierà il prossimo sei luglio dopo che nello stesso giorno verrà ordinato vescovo nella Cattedrale di Salerno, pronunciate le scorse settimane in Seminario davanti ad oltre un centinaio di preti ponendo l’accento sulla necessità «di essere famiglia» ed esprimendo la volontà «di non escludere nessuno e di essere sempre pronto ad ascoltare chiunque».

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI