IL CASO

Salerno, allarme Fusandola: il torrente va ripulito

Sopralluogo dei tecnici del Comune dopo la denuncia dei residenti

SALERNO - Torrente Fusandola, presto un intervento di ripulitura della parte alta che passa per Canalone fino al viadotto Gatto. Eseguito nelle scorse ore un sopralluogo da parte degli uffici comunali che ha rilevato la necessità di ripulire uno dei corsi d’acqua che, in caso di pioggia, porta a valle notevoli quantità d’acqua da Croce, passando per il centro storico della città. Proprio nella zona di Canalone, a causa dell’alluvione del 1954, si registrarono numerose vittime: il ricordo di questo episodio è ancora vivo nei residenti e desta notevoli preoccupazioni. Nei giorni scorsi, su “la Città”, i residenti avevano segnalato le pessime condizioni in cui versa il canale nella parte alta, pieno di vegetazione fin quasi a far sparire la sezione idraulica. Tra dighe naturali di alberi e piante fino al ponte di via San Gaetano (quello dove c’è il capolinea del bus) la situazione è preoccupante. Oltre questo ponte, il corso d’acqua quasi non si vede più a causa della presenza di una lussureggiante vegetazione fino al Salto del Fusandola. «Qui bisogna ripulire la zona non solo per proteggere Canalone ma soprattutto, e sottolineo soprattutto, l'area a valle, quella del centro storico fino al Crescent, perché ad ogni metro si può creare una diga naturale, un tappo, visti i ponti che ci sono a monte e quindi può arrivare giù acqua mista a detriti ed alberi, con tutto quello che ne consegue, specie dall’Annunziata a scendere verso il mare», aveva sottolineato Rocco Pascale, uno dei residenti.

Salvatore De Napoli