«Riportiamo il decoro in piazza» 

Partiti i lavori di riqualificazione del monumento ai Caduti e dell’intera area

Piazza della Repubblica, ed il suo monumento ai Caduti, saranno rimessi a nuovo. Da ieri mattina, infatti, sono iniziati i lavori decisi dall’Amministrazione comunale. Il sindaco Massimo Cariello ha voluto che in questi giorni che precedono la ricorrenza del 4 Novembre, la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, lo storico monumento venisse riqualificato, restituendogli il decoro perso nel corso del tempo.
L'area è stata circoscritta con un nastro bianco e rosso, per impedire ad estranei ai lavori di entrare nel perimento oggetto della riqualificazione. Gli operai ieri mattina erano intenti a ripristinare anche l'illuminazione e a potenziare la videosorveglianza.
Un lavoro importante e certosino per rimettere al meglio l’area centralissima di piazza della Repubblica, che dovrà essere, tra un mese, più accogliente per l'importante celebrazione.
Come Amministrazione - ha spiegato il primo cittadino Massimo Cariello - abbiamo ritenuto doveroso rendere sempre più illuminata e sicura piazza della Repubblica a partire dallo storico monumento che verrà riqualificato e reso ancora più bello e significativo. Il tutto per il prossimo 4 Novembre giorno appunto in cui si celebra la Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. Sarà una giornata importantissima soprattutto per le nuove generazioni e gli alunni delle scuole, che saranno coinvolti per questa ricorrenza solenne».
Tra le novità annunciate dal sindaco c’è pure il rifacimento di aiuole e piante rampicanti in piazza Pezzullo, adiacente alla centralissima piazza della Repubblica, dove è stato realizzata l'area ludica per i bambini. Qui si pensa ad un vero e proprio concorso di idee: «Sono in corso di piantumazione anche le piante rampicanti in piazza Pezzullo, per rendere ancora maggiormente accogliente e contenuta l'area. Inoltre la riqualificazione del verde per tutta la piazza ed anche un progetto di idee per rendere migliorare il verde pubblico».(a.e.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA