Giorgio Caggia

L'AGGRESSIONE

Preso a pugni, grave un consigliere comunale di Laviano

Caggia malmenato da due uomini: operazione maxillo-facciale al Cardarelli

È ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli, in attesa di essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico maxillo-facciale, il 20enne Giorgio Caggia . Eletto a maggio nella lista del sindaco Imbriaco , Caggia ricopre la carica di consigliere comunale di maggioranza: a Capodanno è stato picchiato brutalmente da due uomini. Tutto avrebbe avuto inizio da una banale lite verbale tra il giovane consigliere comunale e un suo coetaneo, un 23enne rumeno residente nell’alto Sele. Secondo una prima ricostruzione, erano le 4 del mattino quando il giovane consigliere comunale che si trovava nel piazzale antistante l’ex plesso della scuola media di Laviano, una struttura all’interno della quale era in corso la festa di Capodanno aperta a tutta la cittadinanza, è stato aggredito prima verbalmente da un suo coetaneo e poi fisicamente da un secondo uomo, un italiano residente nella Piana del Sele. Futili i motivi alla base dell’aggressione: uno degli aggressori ha assalito con diversi pugni sul volto Caggia, ferendolo gravemente. Giunto a casa a fatica e dolorante, il consigliere ha raccontato tutto ai parenti, raggiungendo il Pronto Soccorso dell’ospedale San Francesco d’Assisi di Oliveto Citra. Sottoposto alle prime cure del caso e sotto shock, i sanitari gli hanno riscontrato la presenza della mandibola facciale rotta, ricoverandolo. Poi è stato trasferito all’ospedale di Benevento ma, vista la gravità, è stato trasferito al Cardarelli dove si trova ora. Sulla vicenda indagano i carabinieri agli ordini del capitano Luca Geminale che hanno interrogato gli aggressori del giovane e ascoltato la parte offesa. Nei prossimi giorni l’avvocato difensore del consigliere comunale, Gaetano Milano presenterà alla Procura della Repubblica di Salerno, una denuncia-querela contro gli aggressori.

Mariateresa Conte