comunali a pellezzano 

Pisapia rompe gli indugi In corsa con Morra e Longo

PELLEZZANO. Mancano poco più di due mesi per l’attesa tornata elettorale che decreterà la formazione della nuova amministrazione di Pellezzano, attualmente commissariata a seguito della sfiducia...

PELLEZZANO. Mancano poco più di due mesi per l’attesa tornata elettorale che decreterà la formazione della nuova amministrazione di Pellezzano, attualmente commissariata a seguito della sfiducia incassata dall’ex sindaco, Giuseppe Pisapia.
Il quale, proprio in questi giorni ha ufficializzato la candidatura con “Cambia Pellezzano”, la stessa civica delle passate elezioni. A sfidarlo ci saranno sicuramente Francesco Morra ed Eva Longo. Il primo, ex assessore proprio nella giunta Pisapia, insieme al collega Michele Murino, nella scorsa estate rassegnò le dimissioni dall’incarico fiduciario, mostrando la volontà di dare un segnale di discontinuità alla politica “conservatrice e campanilistica” del primo cittadino
Morra è il leader del gruppo politico “Impegno Civico”, composto da Nicola Coviello, Andrea Marino, Michele Murino e Vincenzo Bove. La sua candidatura si pone come «l’unica alternativa alla vecchia politica, con l’intento di avviare una fase di rinnovamento in tutti i settori».
«Il fallimento della passata amministrazione – ha detto Morra - è stato determinato esclusivamente da chi lo ha guidato. Ancora oggi si avverte un clima di tensione nel tentativo di voler denigrare e offendere le posizioni che abbiamo assunto, con grande senso di responsabilità».
A completare il quadro ufficioso delle candidature è l’ex senatrice Eva Longo, intenzionata a riprendersi lo scettro di prima cittadina che l’ha vista governare per numerosi anni nella cittadina alle porte di Salerno. Infine, non è da escludere una discesa in campo del Movimento Cinque Stelle, forte del risultato ottenuto dalle recenti elezioni nazionali. I pentastellati esordirono alle passate elezioni senza, però, ottenere un buon risultato. Ma gli attivisti, stavolta, sono convinti di dire la loro con più convinzione e di giocarsela a viso aperto con gli avversari. (m. r.)