violenza a perdifumo

Picchia la convivente: 41enne in carcere

PERDIFUMO. Arrestato a Perdifumo un 41enne dell’hinterland napoletano con l’accusa di maltrattamento e lesioni personali. I carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretti dal capitano Francesco...

PERDIFUMO. Arrestato a Perdifumo un 41enne dell’hinterland napoletano con l’accusa di maltrattamento e lesioni personali. I carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretti dal capitano Francesco Manna, nel pomeriggio di sabato scorso, hanno sottoposto a fermo il 41enne, G. C., originario di Castellammare di Stabia, ma domiciliato nel Cilento, poiché responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della propria convivente.
I militari della Stazione di Santa Maria di Castellabate sono intervenuti nel piccolo comune di Perdifumo, dove il 41enne poco prima aveva picchiato selvaggiamente la propria convivente, di nazionalità straniera. All’arrivo dei militari la donna si era barricata in casa mentre l’aggressore era nel cortile, in evidente stato di agitazione.
La donna ha raccontato ai militari dell’Arma di essere stata picchiata dal compagno, anche in passato, e che lo stesso, in quell’occasione, aveva anche cercato di investirla con la propria autovettura.
A causa delle ferite riportate nell’ultimo pestaggio per lei è stato necessario il trasferimento presso il pronto soccorso dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania dove la donna è stata medicata ed assistita dal personale medico.
L’arrestato, invece, dopo le operazioni di rito espletate in caserma, su disposizione del magistrato di turno della procura della Repubblica di Vallo della Lucania, è stato condotto presso il carcere di Vallo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
©RIPRODUZIONE RISERVATA