SICUREZZA

Pagani, una task force di vigili a tempo determinato

La mancanza di risorse impedisce assunzioni nel corpo della polizia municipale

PAGANI - Task force a tempo determinato per la polizia municipale cittadina. Troppe poche unità in strada, destinate a diminuire ulteriormente con i prossimi pensionamenti, è critica la situazione del corpo dei vigili di via Carmine. A Palazzo San Carlo per il momento piccole soluzioni sono solo a tempo determinato. Dopo un'assunzione di un mese a dicembre, a gennaio i nuovi contratti sono diventati tre. Si tratta di unità inserite per due mesi, intercettate attingendo dalla graduatoria del comune di Nocera Inferiore. Soluzioni momentanee che, però, risultano necessarie per portare avanti l’ordinario, i cui costi trovano copertura dai proventi dei pagamenti delle sanzioni amministrative. Le unità fisse operative in strada a Pagani sono ogni giorno meno di dieci, divise su due turni. Un numero troppo esiguo per la grandezza del comune e il numero degli abitanti, se si pensa alle diverse mansioni a cui sono destinati ogni giorno i vigili. A risentirne sono soprattutto la viabilità, con diverse strade ingolfate e parcheggi selvaggi incontrollati, e la sicurezza, con richieste di controlli più costanti almeno nel centro cittadino da parte di cittadini e commercianti. Penalizzata anche la ztl, le cui procedure per l'automazione non si sono ancora concretizzate. Problematiche di complessa risoluzione, che stentano a trovare soluzioni definitive che si concretizzerebbero solo con un consistente numero di assunzioni.

Martina Nacchio