COMUNE IN BILICO

Pagani, Gambino molla: commissario in arrivo

Nessun ricorso per fermare la decadenza: si lavora già per la squadra da allestire alle prossime amministrative

PAGANI - Alberico Gambino non concede il colpo di scena: nessun ricorso per la decadenza da sindaco e ora Pagani attende solo l’ufficialità dello scioglimento del Consiglio comunale. Sono ore d’ansia per la città liguorina vivrà nuovi mesi di commissariamento in attesa della prossima tornata elettorale. L’attuale consigliere regionale in questi giorni ha pensato più volte al ricorso, ma all'ultimo momento non lo ha presentato. L'esponente del centrodestra paganese ieri era nella sua amata Pagani, amareggiato e stanco per quanto accaduto, ha preferito non rilasciare dichiarazioni. Ieri era l’ultimo giorno utile per poter presentare il ricorso, ma ha deciso di soprassedere, consegnando ufficialmente il Comune nelle mani del vicesindaco Annarosa Sessa. Adesso il passaggio atteso è arrivo del commissario prefettizio. Al momento, in attesa di comunicazioni ufficiali attese a breve, restano in carica il suo vice, che ha il ruolo di sindaco facente funzioni, gli esponenti della giunta comunale, nominati dallo stesso Gambino prima della decandenza, e i componenti dell’assise. Questione di giorni, forse di ore: lo scioglimento dell’Ente si materializzerà presto.

Rosanna Marrazzo

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI