IL PROGETTO

Nuovo piano traffico a Salerno, subito il doppio senso sulla “Lungoirno”

Presentato in Comune il progetto elaborato dall’Università

SALERNO - Una rivoluzione nel modo di muoversi in città: questo il succo del Piano traffico presentato ieri mattina a Palazzo di Città. A illustrarne il contenuto il professor Stefano De Luca, alla presenza del sindaco, Vincenzo Napoli, dell’assessore all’urbanistica e ai trasporti, Mimmo De Maio e al responsabile del settore comunale, l’ingegnere Elvira Cantarella. «Il piano sarà operativo solo quando sarà approvato – ha detto De Maio – ma nel frattempo degli interventi potranno essere già adottati, come il doppio senso di circolazione sulla Lungoirno e la viabilità nell’area». De Maio ha anche sostenuto che entro l’anno sarà disponibile la parte superiore del trincerone est e a seguire il sottovia. Un piano che si dipana in una città con poche e incapienti strade, sviluppatasi urbanisticamente in un modo assurdo, specie dopo gli anni Sessanta e dove il 50% delle strade principali e delle intersezioni è caratterizzato dalla sosta selvaggia. La mobilità ora dovrà svilupparsi attorno a dei punti nodali, come via Ligea, l’area del Seminario-Cernicchiara, lo stadio Arechi, via Vinciprova, che sono alla base dei collegamenti a piedi, in bici, in auto, con i mezzi pubblici.

Salvatore De Napoli

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI