IL BILANCIO

Neve e gelo nel Salernitano, le produzioni non sono a rischio

La Coldiretti: "Il freddo un antitodo naturale per la distruzione della mosca orientale"

SALERNO - Campi innevati dall'Agro nocerino al Vallo di Diano. La morsa del gelo che sta in queste ore sta attanagliando la provincia di Salerno non ha però fatto registrare danni particolari alle produzioni. Infatti secondo un primo monitoraggio che è stato condotto dalla Coldiretti Salerno non si registrano danni.

Anzi la neve e il gelo potrebbero essere un antitodo naturale per distruggere la mosca orientale della frutta, un parassita pericoloso per le piante ma non per l’uomo individuato in alcune aree dell'agro sarnese nocerino.

Sono aumentati in queste ore i consumi per il riscaldamento delle serre di fiori e vivai; in lieve calo per il freddo anche la produzione di latte da parte di mucche. A rilento anche la produzione di uova. Qualche problema si registra lungo le strade rurali degli Alburni e del Vallo di Diano dove la neve e il gelo rendono più difficoltosa la circolazione ma la situazione è sotto controllo in tutta la provincia.