Nell’area del cimitero spunta l’amianto «Occorre subito una bonifica radicale»

Spuntano anche lastre d’amianto nella zona adiacente il cimitero di Scafati. La scoperta è stata fatta domenica scorsa da alcuni cittadini che hanno subito allertato il personale della struttura di...

Spuntano anche lastre d’amianto nella zona adiacente il cimitero di Scafati. La scoperta è stata fatta domenica scorsa da alcuni cittadini che hanno subito allertato il personale della struttura di viale della Gloria. La spazzatura, però, non è stata ancora rimossa del tutto. La vicenda ha fatto infuriare non poco Peppe Sarconio di “Scafati in Movimento” che ha chiamato in causa la commissione straordinaria. «Premesso che l’igiene e il decoro urbano dovrebbero essere curati 365 giorni l’anno, ancor di più in occasione di particolari festività e ricorrenze come quella di Ognissanti, l’Amministrazione dovrebbe essere ancor di più rispettosa della cittadinanza per quanto riguarda il cimitero - ha detto - la triade per la riscossione dell’area parcheggio si è organizzata. Perché non l’ha fatto con la riscossione delle lampade votive? In questi giorni serviva un po’ di decoro in più». Sulla stessa lunghezza d’onda anche Francesco Carotenuto di “Scafati Arancione”: «In un anno la commissione straordinaria non è riuscita a risolvere le criticità del passato. La chiesa non sappiamo se è inagibile o utilizzabile in questo ponte di Ognissanti, e non si contano i rifiuti, pericolosi e non, all’esterno della struttura. Infine, assistiamo al mercato del tempio con la vendita di cattivo gusto di lampade al led. I soldi a chi andranno?».