IL CASO

Napoli, lite per il frigorifero sfocia in tentato omicio

Donna ucraina accoltellata da un connazionale

NAPOLI - Gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Napoli hanno sottoposto a fermo V.M., 41 anni, ucraino, accusato del tentato omicidio della connazionale accoltellata ieri a Napoli, davanti alla figlia. La donna è stata immediatamente soccorsa da alcuni passanti e poi portata all'Ospedale del Mare a Ponticelli. Secondo quanto si è appreso l'accoltellamento è scattato al termine della lite per la gestione di un frigorifero. L'uomo gestiva l'abitazione dove la donna vive. Sulla vicenda sono in corso indagini della Polizia di Stato coordinate dal pm Valeria Sico.