IL FATTO

Napoli, corruzione: in manette un funzionario e un assistente giudiziario

Sono accusati anche di peculato, accesso abusivo a sistema informatico e truffa

NAPOLI - I finanzieri del Nucleo Pef di Napoli hanno eseguito un'ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli nei confronti di un funzionario giudiziario e di un assistente giudiziario. Nell'indagine sono ipotizzati i reati di corruzione, peculato, accesso abusivo a sistema informatico e truffa.