Pellezzano 

Morra e Pisapia affilano le armi 

Grandi manovre per la corsa a sindaco, Longo e M5S in attesa

PELLEZZANO. Riflettori puntati sulle amministrative a Pellezzano, dove nel mese di maggio si terrà la tornata elettorale per il rinnovo del consiglio comunale, dopo che lo scorso ottobre l’ex sindaco, Giuseppe Pisapia, ha incassato la sfiducia da parte della maggioranza degli amministratori locali. In pole position tra i papabili candidati a sindaco spunta il nome dell’ex assessore alla Cultura e alla Protezione civile, Francesco Morra, che la scorsa estate, insieme al collega Michele Murino, rassegnò le dimissioni dall’incarico fiduciario.
Morra è il leader del gruppo politico “Impegno Civico”, composto da Nicola Coviello, Andrea Marino, Michele Murino e Vincenzo Bove. L’ex assessore avrebbe avviato una serie di contatti anche con esponenti della precedente opposizione di governo: in primis con la senatrice Eva Longo, con la quale c’è stato sempre un rapporto di cordialità, stima e rispetto reciproci; in secondo luogo con gli ex consiglieri comunali Alfonso Berritto e Giovanni D’Agostino.
Indiscrezioni provenienti dal palazzo, inoltre, rivelano che Morra stia sondando il terreno per possibili alleanze con il commissario cittadino di Forza Italia Giovanni Babino e con Piergiorgio Braca, noto avvocato della zona. Su altri fronti, gli addetti ai lavori, riferiscono di un Giuseppe Pisapia sempre più isolato. L’ex sindaco, che ha ufficializzato la sua discesa in campo alla guida di “Cambia Pellezzano” (lista civica vincitrice delle passate elezioni) sta cercando di riconfermare almeno il gruppo di maggioranza uscente. Anche se, Mary Farina e Giuseppe D’Auria sarebbero orientati a restare fuori dal giro delle candidature. Altra candidatura potrebbe essere quella della Longo (se non dovesse attestarsi il sodalizio con Morra). I Cinque Stelle, già presente col proprio simbolo alle scorse elezioni con la candidata a sindaco Raffaella Vitale, ancora non hanno individuato il loro leader. (m. r.)