ECONOMIA

Mini-bond da un milione per conquistare il mondo

La Cti FoodTech, affiancata da Banca Sella, si prepara alla quotazione in Borsa

 

E’ una delle aziende “virtuose” del salernitano, secondo player mondiale nella produzione dei macchinari per l’industria di trasformazione alimentare, in particolare denocciolatrici di pesche e albicocche. E, da oggi, con accanto un partner finanziario solido come Banca Sella, comincia la scalata verso la leadership mondiale e la quotazione in Borsa.
La Cti FoodTech, infatti, fa il primo passo verso nuovi e ambiziosi traguardi, con l’emissione di mini-bond da 1 milione di euro, interamente sottoscritti da Banca Sella. L’azienda, con sede a Salerno, ha una presenza commerciale globale, tant’è che è in grado di offrire consulenza, progettazione, realizzazione di impianti completi e layout di linee di produzione, seguendone tutte le fasi di sviluppo. Con oltre 600 impianti installati e funzionanti negli stabilimenti di aziende di trasformazione industriale della frutta nei cinque continenti, la società detiene attualmente il secondo posto al mondo tra i produttori di macchine denocciolatrici di pesche per numero di unità installate e per quantità di frutta trasformata. E ora si guarda al futuro prossimo con progetti d’espansione. Un’ambizione che non nasconde affatto il ceo e deus ex machina della Cti FoodTech, Biagio Crescenzo, ingegnere per professione e inventore per passione, al punto tale da aver registrato oltre 100 brevetti in 20 Paesi del mondo. «Per il percorso di crescita - evidenzia Crescenzo - avevamo bisogno di spazi, sia fisici che economici. E, per quanto riguarda la parte finanziaria, abbiamo trovato un supporto fortissimo in Banca Sella. La mia ambizione e di tutto il mio team è quella di diventare leader del mercato. E il nostro sogno può diventare realtà solo attraverso l’innovazione tecnologica. Questa operazione ci permetterà di proseguire il nostro percorso di crescita imprenditoriale, da sempre focalizzato su progetti ad alto valore. Negli ultimi anni abbiamo sviluppato prodotti industriali all’avanguardia, anticipando di fatto Industria 4.0, che hanno ottenuto i più prestigiosi riconoscimenti del settore a livello internazionale. Tutte le nostre macchine vengono prodotte in un nuovo stabilimento 4.0».