Salvatore Siani e Nunzia Maiorano

FEMMINICIDIO

Massacra la moglie dopo il falso perdono su Fb: tragedia a Cava de' Tirreni

Salvatore Siani prima accompagna i figli a scuola e poi con un coltello colpisce Nunzia Maiorano

CAVA DE' TIRRENI - Finisce in tragedia l’ennesima lite domestica avvenuta ieri mattina tra le mura di un’abitazione in località Petrellosa, a Sant’Anna. Al culmine di un acceso diverbio Salvatore Siani, barbiere classe 1969, ha ferito gravemente con un oggetto contundente la moglie Nunzia Maiorano, quarantunenne, che è deceduta poco più tardi in ospedale, in seguito alle gravi lacerazioni riportate. Ricoverato anche l’uomo per le ferite provocategli dalla coniuge durante la lite, ma non sarebbe in pericolo di vita. Un caso di femminicidio sul quale indagano, ora, i Carabinieri della locale tenenza di Cava de’ Tirreni e l’unità del reparto radiomobile di Nocera Inferiore. Il dramma si è consumato nella prima mattinata di ieri in via Aniello Salsano quando i due coniugi si sono aggrediti a vicenda al culmine di un diverbio, l’ultimo – secondo le testimonianze dei vicini di casa – dei tanti verificatisi di recente. Stavolta, però, c’era di mezzo un coltello: quello che Salvatore Siani ha brandito per aggredire la moglie, Nunzia Maiorano; lo stesso coltello che lei avrebbe cercato di utilizzare per difendersi. Al resto ci ha pensato la rabbia del momento e quando l’anziana madre della donna (residente al piano superiore) è giunta in casa attirata e preoccupata dalle urla, ha trovato i corpi della figlia e del marito riversi in una pozza di sangue. Ad allertare i Carabinieri, intanto, sono stati i vicini di casa e sul posto, insieme alle forze dell’ordine, sono giunti prontamente, con due ambulanze, anche i sanitari del 118. Per Nunzia Maiorano inutile la corsa contro il tempo verso il pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo”.

L’uomo, anch’egli ricoverato al Santa Maria Incoronata dell’Olmo, è in attesa di riprendersi da un intervento chirurgico per poi poter essere ascoltato dai carabinieri. Inoltre, dalle analisi effettuate, sarebbe sia emersa la presenza di sostanze stupefacenti nei campioni di sangue prelevati all’uomo. Si indaga, nel frattempo, sulle motivazioni che sarebbero state alla base dell’ultimo, acceso, diverbio innescatosi tra i due. A quanto pare non era la prima volta che Salvatore Siani e la moglie litigassero in maniera così furibonda, sebbene non fossero mai arrivati a ferirsi gravemente. In più occasioni però, Nunzia Maiorano, si sarebbe anche rivolta al pronto soccorso a causa di altre aggressioni subite e puntualmente denunciate, però, a indirizzo di ignoti. L’aggressione di ieri, poi, sarebbe arrivata al culmine di una discussione originata dal fatto che era nelle intenzioni di Nunzia Maiorano – esasperata – chiedere la separazione e il divorzio dal marito dopo le ennesime comprensioni e liti familiari.

Giuseppe Ferrara
©RIPRODUZIONE RISERVATA