IL LUTTO

Maiori piange l’angelo dei bambini

S’accascia mentre fa jogging: addio a Criscuolo, anima di campi estivi e carnevale

MAIORI - Maiori piange Teresa Criscuolo . Donna solare e appassionata, è scomparsa prematuramente, all’età di 46 anni, a causa di un malore, nella mattinata di domenica. Era intenta a fare jogging quando improvvisamente si è accasciata al suolo: allertati immediatamente i soccorsi, la donna è stata trasportata al presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello, ma purtroppo per lei non c’è stato nulla da fare è causa di un’embolia cerebrale. Una notizia che ha sconvolto l’intera Costiera Amalfitana affezionata a quel sorriso che sfoggiava sempre nelle sue tante attività per il sociale. Tutti ricordano le sue iniziative legate al carnevale, nelle quali coinvolgeva i più piccoli tra balli, canti e tanto divertimento, o i campi estivi con i quali donava affetto e spensieratezza ai bimbi della Divina, senza dimenticare la sua grande passione per il teatro. Nella serata di domenica, i tanti che l’hanno apprezzata e amata hanno realizzato un lungo striscione, posizionato sulla ringhiera del lungomare di Maiori: «Disponibile e solare, come in terra sarai in Paradiso. Danzerai e canterai sempre con lo stesso sorriso! Ciao Teresa».

E poi tantissimi palloncini colorati con su scritti i nomi di bambini, amici e conoscenti che hanno voluto rendere omaggio al suo sorriso e al suo buon cuore. Nella mattinata di ieri il marito Maurizio, la figlia Francesca e tutti i familiari hanno dato l’ultimo straziante saluto a Teresa nella chiesa “Santa Maria delle Grazie”. Una perdita che per i maioresi è come un fendente al cuore. Con Teresa se ne va uno dei pilastri dell’associazionismo della Costiera Amalfitana, un esempio per i giovani di come affrontare la vita, nonostante le avversità, sempre con il sorriso. Il sindaco di Maiori, Antonio Capone , ha ricordato così Teresa: «Lo sgomento per la prematura scomparsa di una straordinaria figlia della nostra terra ci lascia senza parole. La passione per la vita, per l’arte, per i bambini, che ha contraddistinto il percorso quotidiano di Teresa Criscuolo all’interno della nostra comunità, renderà indelebile il suo ricordo in tutti noi».

(s.s.)