LA STORIA

Luki, il cane che fa da guida ai turisti a Camerota

In estate accompagna chi corre lungo la costa degli Infreschi e d’inverno aiuta ad attraversare la strada

CAMEROTA - Durante l’inverno aiuta i vigili urbani a far attraversare la strada agli studenti, l’estate accompagna i turisti a fare trekking lungo la costa degli Infreschi. Ha 12 anni, si chiama Luki ed è un cane. Un meticcio abbandonato circa dieci anni fa sul porto di Marina di Camerota e adottato da Maria Principe e Giovanna Infante, due volontarie dell’Enpa di Camerota (Ente nazionale per la protezione degli animali). Era ferito e maltrattato. Sul corpo aveva ancora i segni delle bastonate. E poi tre pallini di fucile conficcati in una zampa. Luki è davvero un cane speciale. Assiduo frequentatore di uffici e bar, da alcuni anni ha scelto di occuparsi dei turisti: al loro arrivo in paese, li preleva e li indirizza verso il porto naturale degli Infreschi. Li guida per circa due chilometri, lungo un sentiero immerso nella macchia mediterranea, tra cale e panorami mozzafiato. E con lui c' è davvero da star tranquilli: Luki, che non abbaia mai, si fa invece sentire quando avverte la presenza di vipere o altri pericoli lungo il percorso. Poi, dopo un bagno rinfrescante nella baia degli Infreschi, riaccompagna i turisti in porto a bordo delle imbarcazioni dei pescatori, che ormai lo hanno scelto come mascotte.

Vincenzo Rubano

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI