La soprintendenza blocca il rifacimento a Santa Lucia

Lo stop è stato deciso dai tecnici per preservare l’intonaco della scuola Problematica la ripresa dei lavori dopo la decisione. Polemico il sindaco

La Soprintendenza ha chiesto che sia recuperato l’intonaco che riveste l’edificio e che sia utilizzato nei prossimi lavori di ristrutturazione. Il lungo romanzo della riqualificazione della scuola elementare di Santa Lucia si arricchisce di un nuovo capitolo. La Soprintendenza ha impresso un nuovo stop, seppur provvisorio, ai lavori che dovevano iniziare dopo le festività natalizie.

Il motivo sta, appunto, nel recupero del vecchio intonaco dell’edificio scolastico che, secondo l’assessore all’Edilizia Scolastica Nunzio Senatore, «risale agli anni Ottanta». È, dunque, abbastanza recente. Per questo il sindaco Vincenzo Servalli si è lasciato sfuggire di non comprendere la richiesta della Soprintendenza. Soprattutto dopo che l’ente stesso, nei mesi scorsi, ha dato il via libera, seppur con qualche osservazione, al risanamento della scala antincendio esterna alla scuola. Ma Senatore è fiducioso che la questione si possa appianare. «Abbiamo già presentato un documento – ha detto – nel quale forniamo alcune valide motivazioni, che ci fanno sperare in un ripensamento della Soprintendenza. Abbiamo già un appuntamento, nei giorni immediatamente successivi alla fine delle festività natalizie, per discutere della questione. Siamo fiduciosi che rientrerà tutto e che saremo in grado di iniziare i lavori a gennaio, così come previsto». Ma l’obiezione mossa dalla Soprintendenza è solo l’ultimo passaggio di una storia lunga e complicata. In prima battuta, infatti, l’amministrazione aveva pensato di riqualificare solo una piccola parte dell’edificio, che mostra segni evidenti di lesioni. Ma questa scelta non era piaciuta ai genitori dei piccoli studenti, che avevano anche additato la decisione di svolgere le attività didattiche seguendo un doppio turno di lezioni. Da qui il passo indietro dell’amministrazione. L’edificio non ospita aule, ma solo la segreteria scolastica. Le lezioni, invece, si stanno tenendo in diversi edifici della frazione e della vicina Sant’Anna. E due aule della scuola elementare sono ospitate nei locali della vicina parrocchia; un’aula si trova nella scuola materna; altre due nella scuola elementare di Sant’Anna e le ultime cinque aule sono state inglobate nella scuola media “Balzico” di Santa Lucia.

L’intervento verrà a costare un milione e 100mila euro.

Alfonsina Caputano

©RIPRODUZIONE RISERVATA