acciaroli 

L’ufficio locale marittimo riapre i battenti

POLLICA. Ha riaperto i battenti l’ufficio locale marittimo di Acciaroli, nel comune di Pollica. La sede, sita presso il porto, era stata chiusa un anno e mezzo fa al fine di permettere lo svolgimento...

POLLICA. Ha riaperto i battenti l’ufficio locale marittimo di Acciaroli, nel comune di Pollica. La sede, sita presso il porto, era stata chiusa un anno e mezzo fa al fine di permettere lo svolgimento di lavori di recupero dell'edificio che la ospitava. Questa presentava, tra gli altri, problemi di infiltrazioni dal tetto. Le operazioni di ristrutturazione dei locali hanno portato ad ottenere nuovi alloggi per il personale femminile, oltre all’adeguamento degli impianti, alla revisione e miglioramento degli alloggi pre-esistenti per gli uomini e dell'alloggio per il comandante che, per la prima volta nella storia della locale Guardia costiera, è donna. Si tratta di Maria Pina Ferrantina, maresciallo di prima classe, al comando da settembre scorso.
Alla cerimonia di inaugurazione dei lavori della sede ristrutturata, l’altro giorno, erano presenti: il sindaco di Pollica, Stefano Pisani; i funzionari della Regione Campania, Lapadula e Riccardi; le associazioni ANMI (Associazione Nazionale Marinai di Italia) e Karibu di Casal Velino; la Croce Rossa di Agropoli; i carabinieri della Stazione di Pollica; gli agenti della Polizia municipale; il comandante dell’Ufficio circondariale marittimo di Agropoli, Gianluca Scuccimarri, da cui dipende l’ufficio di Pollica-Acciaroli. E ancora: il luogotenente Aniello Fiorito, con personale militare del Circomare di Agropoli. L’ufficio sito nel comune di Pollica, che ha competenza fino all’area marina del comune di Ascea, conta cinque militari in servizio, compreso il comandante. Fino all’altro giorno, questi sono stati collocati in forza presso l’ufficio della guardia costiera di Casal Velino.
Andrea Passaro
©RIPRODUZIONE RISERVATA .