RIFIUTI

«L’impianto di Eboli puzza, chiudetelo subito»

La delibera di giunta contro il sito di compostaggio. Appello a De Luca e Cariello

«L’impianto di compostaggio puzza e dev’essere chiuso subito». Parola di Cecilia Francese e dei suoi assessori, che approvano un’insolita delibera di giunta. E annunciano o d’essere pronti a tutto pur di assistere alla serrata della piattaforma per l’umido di proprietà del Comune di Eboli, perfino ad ordinare la chiusura delle scuole. E ad affiggere un manifesto sulle pareti della città per esortare i cittadini a sporgere denuncia contro “la fabbrica della puzza”. «La giunta - si legge nell’atto - delibera di chiedere alla Regione Campania e al Comune di Eboli l’immediata chiusura dell’attività dell’impianto di compostaggio, nelle more di interventi risolutivi del fenomeno dei miasmi». Nel provvedimento, la più dura delle prese di posizione adottate finora nei confronti dei “cugini” di Eboli, c’è tutta l’esasperazione dei battipagliesi, che da anni vivono con la puzza sotto il naso. Letteralmente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI