laproposta

«Intitolare la villa a Carmine Battipede»

Intitolare la villa comunale tra via Belvedere e via Clarizia alla memoria di Carmine Battipede: è la proposta giunta nei giorni scorsi al Comune e firmata da alcune associazioni cittadine. L’idea,...

Intitolare la villa comunale tra via Belvedere e via Clarizia alla memoria di Carmine Battipede: è la proposta giunta nei giorni scorsi al Comune e firmata da alcune associazioni cittadine. L’idea, che sarà vagliata con l’attenzione che merita da parte dell’amministrazione comunale e della commissione toponomastica, ha certamente le radici nel ricordo della “Città dei Ragazzi”, iniziativa messa in campo da Battipede intorno alla metà degli anni ’90, che aveva ridato vitalità e centralità ad una villa comunale fino ad allora ritrovo di spacciatori e tossicodipendenti.

La “Città dei Ragazzi”, manifestazione che più persone hanno provato negli anni successivi a copiare senza molto successo, è stata un autentico trionfo per una città che proprio in Battipede aveva trovato quello sfogo culturale e ideale necessario per far crescere Battipaglia anche dal punto di vista sociale. Battipede, uomo impegnato anche in politica (si ricordano le battaglie e i comizi con il Partito Radicale), aveva provato a rendere la villa comunale luogo di aggregazione per giovani e adulti già all’inizio degli anni ’80, fondando l’associazione “Lucciole e Lanterne”. Un esperimento durato poco, ma necessario per accumulare l’esperienza necessaria a creare una decina d’anni dopo la “Citta dei Ragazzi”. Battipede fu anche tra i creatori del Festival internazionale teatro-ragazzi, manifestazione che non ebbe lo stesso successo di altre simili organizzate in comuni vicini e che, a causa del poco sostegno (non solo economico) da parte delle istituzioni locali, fu costretta ad emigrare nella villa comunale e, successivamente, a Campagna.

Lo scorso anno, il nome di Battipede era stato proposto anche nella rosa dei nomi cui intitolare l’aula consiliare, ma la politica ancora una volta aveva dimenticato il protagonista della “Città dei Ragazzi”.(f.p.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA