LE MANOVRE

Il “nuovo Arechi” all’Arus: è già sprint per i progetti

L’Agenzia vuole accorciare i tempi dopo l’ok al finanziamento da 35 milioni

SALERNO - Le “grandi manovre” per dare il via all’iter che porterà lo stadio Arechi a cambiare pelle sono già iniziate. La delibera della Giunta regionale con cui è stato dato l’ok allo stanziamento di 35 milioni per la ristrutturazione dell’impianto sportivo di via Allende è stata soltanto il primo passo. Che, adesso, metterà in moto le due “entità” che si dovranno occupare del restyling: l’Ufficio Speciale Grandi Opere di Palazzo Santa Lucia e, soprattutto, l’Agenzia Regionale Universiadi per lo Sport. Sarà l’Arus, di fatto, a curare l’intero progetto che non vedrà la “partecipazione” del Comune di Salerno come inizialmente segnalato. Un “soggetto attuatore” che si occuperà di tutto, partendo dall’indizione dei bandi per la progettazione, alle successive verifiche e, poi, allo start delle gare d’appalto per l’affidamento dei lavori. L’iter non sarà certo rapido, anzi. Ma c’è la volontà di accelerare. Tanto che, già nei prossimi giorni, potrebbero essere prodotti i primi atti per dare il via all’intero iter.

(al.mo.)

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI