Il Cittadella affonda la Salernitana

I granata dovevano provare a sfatare il tabù trasferta, ma la sfida è finita 2-0. Secondo tempo in dieci per l'espulsione di Tuia al 37'

SALERNO. Il Cittadella affonda la Salernitana, resta al secondo posto e gela con un 2-0 le speranze dei granata di sfatare il tabù trasferta nella gara valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie B. Dopo un’iniziale fase di studio Coda di testa crea la prima occasione al 26’ sul cross di Improta. Alfonso risponde presente. La gara cambia radicalmente volto al 37’, quando Tuia ferma una ripartenza del Cittadella commettendo fallo su Arrighini e lasciando la sua squadra in dieci. I padroni di casa ne approfittano e due minuti dopo sbloccano il risultato con Litteri, che non sbaglia da due passi approfittando dell’errore di Perico. In avvio di ripresa sempre l’attaccante del Cittadella trova il raddoppio battendo Terracciano su invito di Chiaretti. La
Salernitana tenta di reagire all’11’ con un colpo di testa di Coda sul cross di Vitale, ma la palla termina sul fondo. Gli ospiti nonostante l’inferiorità numerica non si arrendono e verso la metà della ripresa creano due buone opportunità in rapida successione con Donnarumma e Busellato. Alfonso è ancora una volta decisivo al 28’ sul tiro di Donnarumma, servito da Rosina.

La Salernitana non riesce ad accorciare le distanze e il Cittadella così ha vita facile nel gestire il finale (Salvi colpisce anche un palo) e portare a casa i tre punti.