MISTERIOSO AGGUATO

Giovane pestato a sangue in un locale del centro a Battipaglia

Il 26enne picchiato da un uomo sotto lo sguardo terrorizzato della fidanzata

BATTIPAGLIA - Pestato brutalmente in pieno centro, sotto lo sguardo terrorizzato della fidanzata: un giovane di 26 anni finisce in ospedale. Il suo aguzzino, che avrebbe quasi il doppio dei suoi anni, lo avrebbe aggredito in seguito ad una lite verbale, legata a questioni di viabilità, che si sarebbe verificata il giorno precedente. E le serate battipagliesi si sporcano ancora una volta di violenza e di silenzio. Accade di mercoledì, poco prima delle 23. Silvio, nome di fantasia, è seduto al tavolino di un rinomato bar di via Pastore, in compagnia della sua fidanzata: attorno a loro parecchi avventori, che trascorrono una piacevole serata godendosi le note di una cover band di Pino Daniele. Poi s’avvicinano due uomini sulla cinquantina: all’improvviso, uno dei due afferra Silvio, e lo colpisce ripetutamente al volto. Il giovane è tramortito, la sua fidanzata è terrorizzata: la giovane afferra lo smartphone e digita il 113. Sul posto arrivano gli agenti del commissariato della polizia di Stato di Battipaglia, agli ordini del vice questore aggiunto Imma Acconcia . E arriva pure un’autoambulanza della Croce Verde: i parasanitari caricano il giovane sulla barella e lo trasportano al pronto soccorso, all’ospedale “Santa Maria della Speranza”. Le forze dell’ordine cercano di raccogliere informazioni sull’accaduto, ma la maggior parte dei presenti dice di non aver visto nulla.

Carmine Landi