Il sindaco Silvia Pisapia

IL CONTENZIOSO

Fondi mai ricevuti, il Comune di Casal Velino fa causa alla Regione Campania

L'Amministrazione cilentana deve avere 78mila euro circa per il bando sull'efficientamento energetico

Il Comune di Casal Velino fa causa alla Regione Campania per il mancato pagamento, da parte dell’Ente regionale, dell’ultima tranche di fondi relativi all’efficientamento energetico. Il Comune guidato dal sindaco Silvia Pisapia aveva partecipato ad un bando e si era visto destinatario di un finanziamento disposto con decreto dirigenziale nel 2014 del Piano operativo Fesr 2007-2013. Il bando in questione faceva riferimento ad interventi finalizzati alla realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile a servizio di edifici di proprietà pubblica e alla realizzazione di interventi di efficientamento energetico per la stessa tipologia di edifici. Il Comune, che deve avere una quota pari a 78mila euro circa, ha operato tre note di sollecito, una nel 2015 e due nel 2017, ma senza ricevere esito. A questo punto, è stato nominato un legale del posto, che riceverà circa 2mila euro di compenso, affinché proponga atto di pignoramento presso il Tribunale di Napoli in relazione al credito vantato dal Comune di Casal Velino. Il decreto dirigenziale che ha visto beneficiaria l’amministrazione cilentana risale al novembre 2014 per il progetto di efficientamento energetico della casa comunale che prevedeva due interventi : la realizzazione di impianti solari fotovoltaici e termici per un importo pari ad 34mila euro e gli interventi sull’involucro dell’edificio e ristrutturazione per un importo pari a 498 mila euro.