LA SENTENZA

Femminicidio a Cava, trent’anni per l’assassino di Nunzia

Condannato il parrucchiere che gestiva un salone a Salerno 

È stato condannato a trent’anni di reclusione Salvatore Siani, 49enne parrucchiere di Cava de’ Tirreni e con un salone gestito a Salerno, accusato dell’omicidio della moglie Nunzia Maiorano. La decisione del gup del Tribunale di Nocera Inferiore, Gustavo Danise, è arrivata ieri pomeriggio, dopo la camera di consiglio, con l’accoglimento completo della requisitoria del pubblico ministero Daria Mafalda Cioncada.

La sentenza ha previsto un risarcimento ai 4 fratelli della vittima per oltre 300mila euro a testa (in quanto affidatari dei tre figli minori della coppia) e ai nipoti per oltre 10mila euro ciascuno, in qualità di soggetti costituiti parti civili nel procedimento. È stato riconosciuto, inoltre, un risarcimento di 1500 euro per associazione Frida (che si batte contro la violenza sulle donne, difesa dall’avvocato Carmela Novaldi). Rigettato, invece, il risarcimento richiesto dal Comune di Cava (rappresentato dall’avvocato Siniscalchi).

Alfonso T. Guerritore