Ecco come si prepara U limoncell’ e Saliern’

Esiste anche U limoncell’ e Saliern’, o se preferite, il limoncello salernitano. Che, come molte altri liquori e dolci, nasce nei conventi e nei monasteri. Massimo La Rocca ha condiviso la ricetta...

Esiste anche U limoncell’ e Saliern’, o se preferite, il limoncello salernitano. Che, come molte altri liquori e dolci, nasce nei conventi e nei monasteri. Massimo La Rocca ha condiviso la ricetta pubblicata da “Solo per chi ama Salerno” in un post sul gruppo pubblico della pagina Facebook di “Salerno ieri e oggi

«In particolare questa antica delizia nasce nalla Divina Costiera Salernitana grazie all’abbondanza dello “sfusato” un particolare tipo di limone oggi Igp che sotto una spessa scorza giallo-chiaro, batte una polpa tenera. Un’anima dolce e succosa in una terra tutta da sbucciare. Il profumo intenso e frizzante evoca le emozioni, l’incanto e i colori delle sue terre. Un frutto eccellente, apprezzato anche all’estero. Il limone sfusato è l’abitante più conosciuto della Costa Salernitana. Un agrume di mondo, ambasciatore certificato di una terra considerata, per arte e storia, patrimonio Unesco. Un frutto dal carattere positivo, solare come quello della sua gente. Il limone sfusato: la cartolina più originale e suggestiva della Costiera Salernitana».

Ecco gli ingredienti indispensabili per pereparalo: limoni sfusati 10 medio-grossi non trattati , zucchero 1,2 kg, acqua 1 litro e 1/2 e alcol puro a 95° 1 litro.