L'INCOMPIUTA

Eboli, nelle strutture dell’Asl vivono i cavalli

La Regione spenderà 16 milioni di euro per il Polo dell’emergenza

EBOLI - Un progetto per costruire una nuova palazzina dell’emergenza-urgenza che costerà sedici milioni di euro. Ma il dubbio che si tratti dell’ennesima incompiuta assale gli ebolitani semplicemente guardando ciò che è accaduto in zona Acquarita. Lì ben due progetti, prima quello del polo pediatrico all’epoca del ministero di Carmelo Conte, poi quello del servizio materno infantilesono rimasti un sogno, con danaro stanziato e apparentemente sparito nel nulla. Miliardi di lire nel primo caso, euro nel secondo, ma il risultato è stato lo stesso. Se il polo pediatrico è stato perso dai politici a favore di Acerra, il servizio materno infantile fu bloccato da un contenzioso con la ditta edile. E ad Acquarita restò solo uno “scheletro”, dei 747mila euro stanziati per il polo materno infantile non si seppe più niente. Qualche anno fa, una dirigente dell'Asl a Salerno, Sara Caropreso, individuò questo quartiere e annunciò, tra squilli di trombe: «ad Acquarita costruiremo l'ospedale unico della piana del Sele».

Stefania Battista

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI