emergenza rifiuti 

Differenziata a singhiozzo, amministrazione sott’accusa

NOCERA INFERIORE. Raccolta dei rifiuti a singhiozzo a Nocera Inferiore. Polemici i cittadini, polemiche le opposizioni consiliari. La rimozione della plastica, nonostante l’ordinanza che ne vietava...

NOCERA INFERIORE. Raccolta dei rifiuti a singhiozzo a Nocera Inferiore. Polemici i cittadini, polemiche le opposizioni consiliari. La rimozione della plastica, nonostante l’ordinanza che ne vietava il conferimento, sembra aver premiato chi non ha rispettato la direttiva sindacale e ulteriormente penalizzato chi invece ha tenuto i sacchi sul proprio balcone. L’emergenza rifiuti che sta vivendo la città è sempre più forte. L’amministrazione comunale se ne sta rendendo conto.
Lunedì sera il tema sarà al centro della riunione della commissione consiliare ambiente presieduta dal consigliere comunale Saverio D’Alessio. «È prevista la discussione sulla modifica al regolamento per lo sversamento dei rifiuti – ha anticipato l’esponente politico della maggioranza – e, tra le varie ed eventuali, parleremo anche dell’individuazione di un sito di stoccaggio provvisorio alternativo e di possibili altre soluzioni per gestire questo momento».
Attività ritenute tardive dalle minoranze. La consigliera Tonia Lanzetta è durissima: «Sui rifiuti l’amministrazione sbaglia su tutta la linea d’azione, ammesso che ci sia. Il problema è legato alla totale carenza di iniziative nel settore sia dal punto di vista della comunicazione, che del coinvolgimento della popolazione; sia dal punto di vista di gestione del sistema rifiuti. Non è altro che l’ennesima dimostrazione del sindaco di non essere adeguato e all’altezza di amministrare la città, che gli ha dato fiducia».
Vincenzo Spinelli, consigliere comunale del Movimento 5 stelle, si concentra sui rifiuti rimasti in strada: «L’errore fatto dal sindaco è stato quello di aver emanato delle ordinanze dell’ultimo minuto con le quali si vietava il conferimento dei rifiuti: molte persone non ne erano a conoscenza e le strade sono state comunque invase dai rifiuti. Si rende necessario, inoltre, creare una rete di comunicazione anche con gli amministratori di condominio i quali devono essere informati tempestivamente di un eventuale emergenza o divieto di conferimento».
Una circostanza evidenziata anche nei gruppi social dei residenti a Nocera. Alfonso Schiavo, consigliere di sinistra, ha puntato il dito sulla scarsa differenziazione: «Quello che non condivido dell’amministrazione è che non ha tentato di aprire nuove strade in merito alla raccolta differenziata».
Salvatore D’Angelo
©RIPRODUZIONE RISERVATA.