L'ALLARME SANITARIO

Coronavirus, stop ai colloqui in carcere: la rivolta dei detenuti di Salerno

La protesta è poi rientrata in serata: danneggiato alcune suppellettili

Positivo un 60enne di San Marzano sul Sarno

In Campania altri 14 casi positivi

De Luca: «A Eboli un caso sconcertante»

Minervini sul caso Eboli: «Messe in atto le procedure previste»

SALERNO - Momenti di tensione nel carcere di Salerno-Fuorni a causa di una rivolta inscenata da un centinaio di detenuti. La protesta sarebbe scoppiata dopo l'annunciata sospensione dei colloqui per l'allerta Coronavirus.

Alcuni detenuti hanno danneggiato le suppellettili in un piano dell'edificio mentre altri sono saliti sul tetto. Sul posto sono giunti numerosi agenti e carabinieri. In serata i detenuti sono rientrati nelle sezioni.

CORONAVIRUS: TUTTE LE NOTIZIE E GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI