L'EMERGENZA EPIDEMIA

Coronavirus, Scafati un’altra vittima: contagiato all’Umberto I

L’imprenditore era stato sottoposto ad un intervento nell’ospedale di Nocera

Calano i contagi, chiude l'ospedale Covid di Eboli

La fame morde le famiglie salernitane: liste d'attesa per i pacchi

La riapertura è un salasso: pizze molto "salate"

 

SCAFATI - Il bollettino dei caduti per Covid-19 in Campania conta un’altra persona passata dal reparto di Chirurgia d’urgenza dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. Si tratta di un 59enne di Pompei, che era stato operato nella struttura di viale San Francesco. L’uomo fu trasferito al “Mauro Scarlato” di Scafati dopo la diffusione del virus nella divisione chirurgica nocerina. È stato tra quelli che hanno avuto bisogno di un’assistenza supplementare, che ha richiesto il ricovero nell’Unità di terapia intensiva respiratoria del Covid Hospital scafatese. Il suo cuore ha smesso di battere l’altro giorno, al termine di una lunga e durissima battaglia per la vita.

La vittima, originaria di Castellammare di Stabia, grazie alla sua attività professionale era molto conosciuta nella città degli Scavi e non solo. Si tratta, infatti, di un noto imprenditore del settore florovivaistico. Sui social in tanti hanno espresso profondo cordoglio per la scomparsa di un uomo eccezionale, così viene definito a più riprese. Tutti, inoltre, si stringono al dolore della moglie, che non è potuta stare accanto al marito negli ultimi istanti della sua vita.

Salvatore D'Angelo

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI