L'EMERGENZA EPIDEMIA

Coronavirus, De Luca "chiude" la Campania fino al 14 aprile

Nuova ordinanza del governatore che proroga le misure già in atto

Nel Salernitano oggi 29 nuovi positivi: escalation in Costiera

San Marzano sul Sarno, muore un 66enne

In Italia diminuiscono i contagi e i decessi

Cava de' Tirreni, cinque denunciati per aver violato le norme anti contagio

 

NAPOLI - La Campania resterà chiusa almeno fino al 14 aprile. Il governatore Vincenzo De Luca ha firmato infatti in serata l'ordinanza, la numero 23, con la quale proroga le misure restrittive, scadevano il prossimo 3 aprile, già in atto.

«Sono ammessi solo gli spostamenti temporanei e individuali per attività lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute», si legge nel documento. Anche gli accompagnatori sono ammessi solo nel «caso di spostamento per motivi di salute, visto lo stato di salute del paziente, o di spostamento per motivi di lavoro» purché si tratti di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Non è consentita l'attività sportiva, ludica o ricreativa all'aperto in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Le sanzioni previste per i trasgressori sono la quarantena per 14 giorni, l'arresto fino a tre mesi o l'ammenda fino a 206 euro. Naturalmente restano chiuse anche le scuole e le università.

CORONAVIRUS: TUTTE LE NOTIZIE E GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI