L'EMERGENZA EPIDEMIA

Coronavirus, ambulanze del 118: c’è una sola barella nel Salernitano

Dal Cilento all’Agro è a disposizione un’unica lettiga di biocontenimento

SALERNO - Una barella per sei. Dicembre è alle porte, ma non è il remake in salsa salernitana della celebre commedia natalizia: è amaro il sorriso strappato dall’ultima delibera varata ai piani alti della sanità salernitana, ché se, nel bel mezzo della guerra al mostro spietato chiamato coronavirus, i generali dell’Asl della più estesa provincia campana chiamano a raccolta i mezzi pesanti, quelle ambulanze di sei associazioni private che, in cambio di 150 per ogni “spedizione della speranza”, s’offrono di trasportare i pazienti positivi al Covid (o sospetti d’averlo contratto), a disposizione dei convenzionati, poi, mettono una sola barella di biocontenimento. Il “tubo”, come lo chiamano nel gergo: è la lettiga ad hoc per i pazienti infetti o presunti tali.

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI