L'INDAGINE

Cava de' Tirreni, per la morte di Lucia indagati 4 medici

Si tratta di tre cardiochirurghi e di un rianimatore dell’ospedale di Salerno

CAVA DE' TIRRENI - Sono quattro i medici indagati per la morte di Lucia Ferrara, la ragazza di 17 anni deceduta all’ospedale Ruggi di Salerno il 3 settembre scorso, dopo un intervento alla valvola mitrale. Tre cardiochirurghi e un rianimatore sono accusati di omicidio colposo. Il pm Mafalda Cioncada ha sequestrato la cartella clinica e ha valutato gli atti svolti durante l’intervento al cuore. Nelle mani del sostituto procuratore c’è una coronografia con la presunta causa del decesso. Si tratta di ipotesi trapelate nei primi giorni della delicata indagine. Ipotesi da confermare. Per questo motivo, il pm Cioncada ha convocato in Procura medici legali e avvocati sia degli indagati che delle parti civili (i genitori della ragazza). L’appuntamento è stato fissato per domani mattina. Concluse le formalità di rito, il pm deciderà l’orario dell’autopsia che potrebbe tenersi già mercoledì.

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI