IL REPORTAGE

Case al mare, il relax si paga a caro prezzo in provincia di Salerno

I rilievi effettuati dalle agenzie immobiliari sugli acquisti e i fitti d’estate
 

SALERNO - Aumenta dell’1,5% il valore degli immobili per finalità turistiche nel Napoletano e diminuisce dello 0,6% quella in provincia di Salerno. I dati sono forniti dal centro studi di Tecnocasa che ha esaminato sia le locazioni sia le compravendite nel secondo semestre del 2018. Nel Salernitano, quindi, una leggera flessione ma non in modo omogeneo. «A Salerno città si registra un aumento di presenze, in particolare di stranieri, e quindi anche di compravendite e locazioni turistiche – afferma Antonio Bracalello, consulente per il capoluogo di Tecnocasa - Una presenza in particolare di turisti spagnoli e sudamericani. Da qui l’interesse ad investire nell’acquisto e nel fitto turistico, con B&B e case vacanza. Quattro posti letto si pagano dagli 80 ai 120 euro al giorno e quindi c’è chi vede anche un buon affare nell’investire in una seconda casa per finalità di turismo».

Salvatore De Napoli
©RIPRODUZIONE RISERVATA

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI