IL CASO

Buccino, insulti sessisti: vietato lo stadio

Il Comune “squalifica” il Buccino: «Gravi le frasi contro l’arbitro donna»

BUCCINO - Ripetuti epiteti offensivi e sessisti rivolti all’assistente dell’arbitro, Maria Grazia Iezza della sezione di Sala Consilina, impegnata nella partita di calcio tra il Buccino Volcei e il Faiano valevole per il massimo campionato regionale di Eccellenza. Responsabili sarebbero alcuni tifosi ed un dirigente della squadra volceiana. Così l’amministrazione comunale, irritata per l’accaduto, ha deciso di vietare sull’impianto dell’ente lo svolgimento della partita in programma domani tra Buccino Volcei e Grotta. Ed il club, che sottolinea di non aver avuto la possibilità di poter scegliere un altro stadio considerati i tempi ristretti dopo la comunicazione di chiusura dell’impianto ricevuta giovedì sera, assicura che, comunque, domani si presenterà al campo sportivo comunale “Paolino Via” per l’orario di inizio gara previsto dalla Federazione Italiana Gioco Calcio alle 14.30. Tutto ha avuto inizio lo scorso 19 ottobre, in occasione della gara a Buccino contro la squadra del Faiano, quando l’arbitro donna venne raggiunta da ripetute offese. Il tutto sotto gli occhi di centinaia di spettatori e tifosi.

Mariateresa Conte

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI