il contenzioso 

Box fermi da 18 mesi “Arkas” in tribunale

SALERNO. “Arkas”. Scritta che campeggia sui container stipati nei porti d’ogni angolo del mondo. È il nome del colosso turco dei cassoni, diviso tra Istanbul e Izmir (Smirne), incubo delle avvocature...

SALERNO. “Arkas”. Scritta che campeggia sui container stipati nei porti d’ogni angolo del mondo. È il nome del colosso turco dei cassoni, diviso tra Istanbul e Izmir (Smirne), incubo delle avvocature della Regione e del Ministero della Transizione ecologica e dei vertici della “Sra”, l’azienda valdianese alla quale aveva fornito i container della spedizione della discordia. I vertici della “Arkas Container” fanno causa a tutti: “Sra”, Campania e Ministero.
Dalla società dei Palmieri pretendono il risarcimento dei danni contrattuali, agli enti pubblici bussano a soldi per quelli extracontrattuali. È passato un anno e mezzo da quando la società fornì i suoi container alla “Sra”, trasportandoli oltremare a bordo della sua “Martine A”, una nave battente bandiera turca. Quei cassoni sono ancora lì: troneggiano sul belvedere di Sousse. Un ammasso di ferraglia: sono impilati a tre a tre, quei box. E la “Arkas Container”, da 18 mesi, non può più utilizzarli.
Di qui la richiesta di risarcimento dei danni «subiti in conseguenza - si legge negli atti - del mancato utilizzo per la mancata riconsegna dei cassoni, a tutt’oggi stipati di rifiuti presso il porto di Sousse, e per il debito maturato nei confronti della società concessionaria della banchina del porto, occupata dagli stessi container dal 2020 ad oggi». Di qui il mandato della giunta De Luca all’Avvocatura regionale, chiamata, attraverso l’accordo di collaborazione istituzionale, a «perseguire la definizione di un accordo con la società “Arkas”». In ogni caso, i tecnici di Palazzo Santa Lucia dovranno «assicurare quanto necessario per l’acquisizione della disponibilità dei container e dei servizi necessari al rimpatrio, anticipandone le spese». Per poi rivalersi sugli altri. Se potrà. (ca.la.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.