L'OPERAZIONE

Blitz in spiaggia a Camerota: sequestrate sdraio e ombrelloni lasciati la notte

Servono a molti bagnanti per mantenere il loro posto anche il giorno dopo a mare

Gli agenti della polizia municipale di Camerota ieri hanno sequestrato gli ombrelloni abusivi lasciati sulle spiagge libere dopo il tramonto e per sgomberare quei tratti di arenile occupati in modo illecito dai turisti. Tante famiglie giungono a Marina di Camerota e il primo giorno piantano il proprio ombrellone in spiaggia - corredato da gonfiabili, giochi varie e sedie - e lo lasciano lì per tutto il periodo di vacanza. Quest’estate, però, i controlli sono stati incrementati dagli agenti che, su disposizione del sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta,  sono intervenuti più volte, già dal mese di luglio, per liberare tratti di spiaggia oggetto di questa illecita abitudine. Giovedì sera i caschi bianchi hanno sgomberato diversi metri quadrati di spiaggia in località Calanca, Lentiscelle e Mingardo. Il bilancio è di decine di ombrelloni posti sotto sequestro insieme a materassini, giochi per bambini, sdraio, sedie, lettini e molto altro.