IL CASO

Benevento, corruzione e turbativa d'asta: 4 arresti

I fermati volevano mettere le mani su un appalto di Autostrade da 75 milioni di euro

BENEVENTO - La Guardia di finanza di Beneventosta eseguendo un'ordinanza applicativa di 4 misure cautelari degli arresti domiciliari, emessa dal gip di Benevento su richiesta della Procura sannita, nei confronti di 4 persone. Si tratta di due incaricati di pubblico servizio, una persona che ha assunto il ruolo di intermediario e un imprenditore beneventano, quest'ultimo avente anche il ruolo di intermediario tra gli incaricati di pubblico servizio e altri imprenditori, indagati per i reati, commessi in concorso tra loro e con altri soggetti, di corruzione aggravata, turbata libertà degli incanti ed emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti in relazione all'aggiudicazione di una procedura aperta indetta da Autostrade per l'Italia avente un importo di oltre 75 milioni di euro.

Il gip ha anche disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca anche per equivalente dell'importo di 64.128 euro, cifra che sarebbe la parte già versata di una somma pattuita per l'episodio di corruzione. Sono inoltre in corso perquisizioni nei confronti di altri indagati, sia in Campania che in altre regioni.