L'ARRESTO

Battipaglia, pusher fermato nella villa comunale

Bloccato dalla polizia mentre cedeva hashish ad un giovane

BATTIPAGLIA - Nei giorni scorsi, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Investigativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, a seguito di una mirata attività antidroga effettuata nei pressi della Villa Comunale nel centro cittadino, luogo di abituale passeggio di famiglie e bambini, hanno notato due cittadini stranieri intenti a confabulare tra loro con fare sospetto. Nell’occasione, uno dei due, identificato per E.Y.M., cittadino marocchino di 34 anni, ha estratto un involucro dalla tasca del proprio giubbotto, ricevendo in cambio una banconota.

Gli agenti sono intervenuti prontamente, bloccando i due individui e sottoponendoli a controllo. E.Y.M., regolare sul territorio italiano, ma senza fissa dimora, è stato trovato in possesso del denaro consegnatogli, oltre ad una quantità di sostanza stupefacente di tipo hashish, mentre il secondo fermato, anch’egli regolare sul territorio italiano e domiciliato in Battipaglia, aveva in suo possesso l’hashish appena comperato dal pusher. Pertanto, E.Y.M., che annovera precedenti specifici del reato contestato,è stato tratto in arresto in flagranza, perché resosi responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti. L’indagato, dopo le formalità di rito, è statosottoposto agli arresti domiciliari presso una struttura in un comune limitrofo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del giudizio di convalida dinanzi al GIP del Tribunale di Salerno. Il secondo cittadino straniero invece è stato segnalato alla Prefettura di Salerno quale assuntore di sostanze stupefacenti.