IL CASO

Amalfi, crisi economica: gli stagionali chiedono aiuto

Il Distretto Turistico Costa d’Amalfi convoca un incontro in streaming con gli iscritti all’Alns

AMALFI - Ce ne sono migliaia solo in Costiera Amalfitana, una terra che d’altronde vive di turismo. Ora però gli stagionali sono preoccupati per il loro futuro, costellato dalle incertezze. E’ ai loro dubbi che intende rispondere il Distretto Turistico Costa d’Amalfi, che ha convocato un incontro allo scopo di sviscerare alcuni aspetti del decreto del Governo contenente sostegno a lavoratori autonomi e dipendenti, le cui modalità andranno ancora chiarite. L’appuntamento, rigorosamente in diretta streaming su Facebook, ha inteso promuovere un dibattito sulle prospettive per il comparto degli stagionali, approfittando della presenza di esperti come Andrea Gatto , Consulente Fiscale e del Lavorom, Giovanni Massitti , campo mercato aziende della Banca Credem, Marcello Gambardella , Ceo di Travelmar, e del presidente del Distretto, Andrea Ferraioli , oltre a ospiti come Barbara Casillo , direttore generale Confindustria Alberghi Nazionale.

Nei giorni scorsi aveva alzato la voce, in tal senso, l’associazione nazionale lavoratori stagionali (Anls), rappresentativa di migliaia di persone solo in Costiera Amalfitana, che aveva invitato a non trascurare la categoria: «Non si lasci passare in secondo ordine tutto ciò che è l'effetto collaterale provocato dall'epidemia: la battuta d'arresto dell'economia, con conseguente immobilità di quella macchina chiamata lavoro, in cui ogni essere umano, ripone fiducia, dignità e aspettative future. Ad oggi, il lavoratore stagionale ha bisogno di certezze».

Le stesse che stanno venendo meno, a scapito di numerosi nuclei familiari che entro breve saranno costretti a “stringere la cinghia”: «Sarebbe necessario lanciare uno sguardo anche su delle logistiche difficoltà che coinvolgeranno tantissime famiglie. Chiediamo un sostegno fattivo da parte delle autorità competenti, ove tra le fasce da proteggere, introducano anche tutti gli stagionali». Una questione che al momento rischia di passare in secondo piano, ed è il motivo per cui tanti lavoratori si sono rivolti al Distretto Turistico Costa d’Amalfi, anche in merito alle possibili agevolazioni e gli strumenti previsti negli ultimi provvedimenti del governo nazionale, per il sostegno a famiglie e imprese.

Francesco Ienco